Incidente aereo del Kazakistan

Incidente aereo del Kazakistan

Il jet Bek Air Fokker 100 con 98 persone a bordo, è precipitato venerdì (27 dicembre 2019) poco prima del decollo, uccidendo 12 persone, tra cui il pilota. È ancora da chiarire, da parte delle perizie Aeroportuali, la causa dell’incidente. Sarà la scatola nera, dell’incidente aereo del Kazakistan, a dare le risposte di ciò che è avvenuto realmente prima del decollo.

Il velivolo era diretto a Nur-Sultan (ex Astana), ed è precipitato poco prima il decollo colpendo un edificio in costruzione. A bordo vi erano 98 persone più cinque membri dell’equipaggio! 53 persone sono rimaste ferite (tra cui 9 bambini) e trasportate in ospedale in codice rosso. I morti risalgono a 12, secondo il comunicato ufficiale.

Il racconto dei sopravvissuti all’incidente aereo del Kazakistan…

Incidente aereo del Kazakistan
Incidente Aereo

Una sopravvissuta ha dichiarato al sito web (kazako Tengrinews) di aver sentito un suono terrificante, prima che l’aereo iniziasse a perdere quota. “L’ aereo si era inclinato! Le urla e i pianti della gente, tutto facevano pensare ad un film. Tutto è accaduto in pochi secondi, e poi l’aereo ha perso quota fino a schiantarsi “prima contro un edificio”, per poi spaccarsi in due”.

Un altro sopravvissuto (Aslan Nazaraliyev) ha dichiarato alla stampa Reuters: “L’ aereo si è inclinato prima a sinistra, poi a destra e poi ha iniziato a tremare mentre stava cercando di guadagnare quota. Ero seduto accanto all’uscita d’ emergenza, nella fila 15 per l’esattezza. Quando l’aereo si è spaccato in due, tutte le file davanti a me sono state strappate via. Io e altri uomini abbiano iniziato a fare uscire la gente dall’uscita di emergenza. Alcuni passeggeri erano intrappolati da detriti di cemento dell’edificio. C’ erano urla ed era buio!”

Abai Nurbekov (Elettricista) è una delle vittime. Era in aereo con la sua famiglia di sei persone. Secondo il sito (The Village): La moglie ed i quattro figli sono stati trasportati in ospedale e rimasti in terapia intensiva.

La scatola nera è stata recuperata ed inviata al comitato aeronautico interstatale nella città di Mosca. 

Berik Kamaliev (vice ministro dell’industria e dello sviluppo) da lunedì scorso ha iniziato le manovre di prelevazione informazioni della scatola nera.

Kassym-Jomart Tokayev, il giorno seguente (28 dicembre 2019) ha dichiarato lutto cittadino: “I responsabili dovranno pagare (in conformità di legge). Tutte le mie più consentite condoglianze vanno alle famiglie delle vittime”.

Il governo ha promesso di donare 10.000& a ciascuna delle famiglie delle vittime dell’ incidente aereo

La Bek Air è una compagnia aera a basso costo. Già, nel 2016, si era verificato un malfunzionamento del carrello di atterraggio (che non si è aperto completamente) ed è dovuto atterrare sulle ruote posteriori.

Da allora sono state prese seri provvedimenti per rendere obbligatoria la (verifica della sicurezza) di ogni velivolo!


Leggi anche: Scie di sangue a Capodanno ; Marta Naddei muore a 33 anni